News Generiche

Assemblea 2021 Odg Toscana: oltre 120 i partecipanti online

Bartoli, “Ordine deve aprirsi ai giovani e alla società”

E' stato un anno particolarmente difficile sia per gli effetti della pandemia che per il mancato rinnovo degli organi regionali e nazionali”: così il presidente di Odg Toscana Carlo Bartoli ha aperto il proprio intervento durante l'assemblea annuale 2021 di Odg Toscana.
L'assemblea si è tenuta nel pomeriggio, dopo quella della Fondazione di Odg Toscana.
 
L'assemblea si è tenuta quest'anno in streaming a causa delle normative anti Covid 19. Oltre 120 i giornalisti collegati per seguire l'evento, “un numero mai raggiunto in presenza e che dimostra la voglia di partecipare da parte dei giornalisti al governo della categoria, del quale dobbiamo tenere tutti conto” ha commentato Bartoli.
 
Il presidente Bartoli ha ricordato che al momento il Consiglio e tutti gli organi dell'Ordine regionale sono in proroga, dopo il rinvio, per tre volte, delle elezioni, che avrebbero dovuto tenersi inizialmente a settembre 2020. L'ultimo rinvio è stato annunciato pochi giorni fa. “Da domani il nostro Consiglio è formalmente decaduto – ha spiegato Bartoli, che non si ricandiderà al Consiglio regionale - Stiamo attendendo che il Governo conceda una nuova proroga e auspichiamo che il presidente Verna si decida ad attivare le procedure per istituire la piattaforma di voto. Se ciò non dovesse accadere, rischiamo tra 6 mesi di essere nella stessa situazione”.
 
Nel ringraziare tutti i membri degli organi di Odg Toscana e il personale, Bartoli ha concluso il suo intervento invitando l'Ordine ad aprirsi alla società, all'innovazione e soprattutto ai giovani. “Solo innovando l'Ordine ha un futuro altrimenti condanniamo la professione a scomparire”.
 
Bilancio 2020-2021 e numeri di Odg Toscana: per il 13^ anno la quota più bassa d'Italia 
In apertura dei lavori il tesoriere Giampaolo Marchini ha presentato il bilancio consuntivo 2020 e quello preventivo 2021: ancora una volta l'Ordine della Toscana ha mantenuto invariata la quota d'iscrizione, per il tredicesimo anno consecutivo. La quota è la più bassa d'Italia.
 
Resi noti, come di consueto, anche i numeri relativi agli iscritti all'Ordine: 5451 i giornalisti iscritti ad oggi, in crescita rispetto al 2020. Di questi 1146 sono professionisti, 3907 pubblicisti, 32 praticanti, 13 iscritti all'elenco stranieri e 370 all'elenco speciale. 
 
Consiglio di disciplina: 135 le sedute nell'ultimo triennio 
Nell'ultimo triennio sono state 135 le sedute del Consiglio di Disciplina, di cui ben 43 dal luglio dello scorso anno ad oggi, e oltre 400 audit. 291 i giornalisti sanzionati. I numeri sono stati illustrati dal presidente del Consiglio di disciplina, Luigi Ceccherini, che ha ringraziato tutti i membri  per il lavoro svolto.
 
Formazione Professionale: corsi rimangono in streaming 
Nel corso del 2020 sono stati organizzati 56 eventi formativi da Odg Toscana, tutti gratuiti. Nel 2021 i corsi già realizzati sono stati 21 mentre 19 sono in calendario per i prossimi mesi. La formazione professionale continua ad essere in streaming, a causa delle misure per il Covid 19. 
Al 31 dicembre 2020 i giornalisti in regola con i crediti formativi erano oltre l'88%, pari a 3221 su 3653. 
 
Prosegue l'impegno di Odg Toscana contro le minacce ai giornalisti


Il 2020-21 è stato un anno di intenso lavoro per il Consiglio di Odg Toscana sul tema delle minacce ai giornalisti, fisiche e online. Numerosi i casi che il Consiglio ha segnalato, in particolare alle Prefetture di Firenze, Livorno e Pisa. Un impegno che ha visto Odg Toscana e Assostampa presenti anche al tavolo del Viminale, convocato dalla Ministra dell'Interno, Luciana Lamorgese, per chiedere massima attenzione e inasprimento delle pene a chi minaccia i giornalisti.  
 
Progetto Anti Fake news per le scuole
Tra i principali progetti del 2020-21, quello relativo alla lotta alle Fake News nelle scuole di Firenze. Il progetto, promosso da Fondazione dell'Ordine dei giornalisti della Toscana, in collaborazione con Fondazione CR Firenze, e con la consulenza del consigliere nazionale Antonio Valentini che ha curato la parte didattica, ha visto la realizzazione di un calendario di incontri formativi tra giornalisti e studenti di 3 Istituti: Liceo Scientifico Agnoletti, ITT Marco Polo e Liceo Artistico Statale di Porta Romana e Sesto Fiorentino. In tutto sono stati coinvolti oltre 566 studenti.
 L'obiettivo è far comprendere ai ragazzi come nascono le fake news e soprattutto come riconoscerle e difendersi. Nell'ambito del progetto di formazione promosso da Fondazione Odg Toscana e Istituto Scienze Militari Aeronautica, le lezioni sulle fake news saranno tenute anche agli studenti della scuola Douhet e al personale dell'istituto.
 
Bandi e rispetto regole
Nel 2020 è proseguito l'impegno di Odg Toscana nel lavoro di supporto ad Amministrazioni ed Enti nella realizzazione di bandi per la comunicazione. Odg Toscana ha rilanciato sul proprio sito i bandi rispettosi delle normative di legge e del ruolo e della figura del giornalista, chiedendone invece la revoca laddove questo non fosse stato fatto.

Ricordo dei giornalisti scomparsi nel 2020-21
Come di consueto, in apertura di assemblea sono stati ricordati, con un minuto di silenzio, i giornalisti scomparsi nel corso dell'ultimo.

Questo l'elenco dei nominativi: 
Professionisti: Elio Aloisio; Giuseppe Rea; Franco Carnieri; Claudio Carabba; Enrico Gatta; Franco Calamai; Franco Paoli; Pierfrancesco Listri; Luciano Luongo.

Pubblicisti: Jessica Trimarco; Alessandro Rialti; Stefano Montomoli; Fabrizio Pinzuti; Pier Luigi Cecioni; Raffaele Nizza; Roberto Paravani; Massimo Boccuzzi; Riccardo Rosella; Silvio Simi; Giovanni Tresca Carducci; Fino Fini; Paolo Benvenuti; Alessandro Scali; Lorenzo Bientinesi; Giuseppe Coletti; Irene Delfino; Maria Fantacci; Boris Giannaccini; Francesco Mininni; Massimo Pia; Claudio Restifo Olivera; Alessandro Terziani; Beatrice Torrini; Lucilla Tranquilli Leali

Targhe anzianità di iscrizione all'Ordine
Per il secondo anno consecutivo non è stato possibile consegnare personalmente le targhe di anzianità. Per questo durante l'assemblea sono stati letti tutti i nomi dei giornalisti professionisti e pubblicisti con 40 e 50 anni di anzianità di iscrizione:
 
Professionisti 50 anni
Masseglia Gustavo; Ricchi Renzo; Lovascio Antonio; Dutti Dino; Galli Roberto; Mannucci Mario; Laszlò Alessandro; Carrassi Franco; Turchi Roberto.
 
Pubblicisti 50 anni
Di Baccio Valerio, Nesti Arnaldo; Conti Paola; Paoli Alberto; Verrini Michele; Ampola Massimo; Gentile Giovanni; Tavanti Sergio; Bagnoli Paolo; Marconcini Sergio; Rossi Mario; Jubini Sergio.
 
Professionisti 40 anni
Betti Vittorio; Baldini Enzo; Sartori Cesare; Sapegno Pierangelo; Lucchesi Massimo; Lancisi Mario; Fraddanni Stefania; Ferraro Carlo; Banchini Mauro; Panicacci Pier Luigi; Artesi Maria Antonia; Tredici Mario; Virgone Candida Rita; Bertuccelli Maria Piera; Buti Federico; Busetto Guido; Alari Laura; Sacchetti Alberto; Salvadori Enrico; Vanni Daniele.
 
Pubblicisti 40 anni
Pierattini Patrizia; Cannata Barbara Antonella; Lapi Righetti Vittoria; Nidito Luigi; Toscano Adelchi; Mamone Sara; Benacci Natalino; Cupisti Angelo; Guetta David; Ranucci Giuseppe; Ruffini Alberto Cesare; Colombo Susanna; Nistri Enrico; Torricelli Maddalena; Rogari Sandro; Barsotti Giorgio; Bertini Elio; Calotti Franco Angelo; De Gregorio Mario; Evangelisti Fabio; Begali Michele; Cremona Diego; Daddi Fabio; Giunti Franco; Magistrelli Dino; Polidori Moreno; Roggi Moreno; Sermanni Maria Cristina; Tozzi Leonardo; Mancuso Diego.
 

Notizia pubblicata il 26/03/21
Stampa Pagina Stampa questa pagina

< Torna all'indice