News Generiche

Voucher per il coworking in Toscana a sostegno dell'imprenditorialità

Scadenza delle domande al 31 luglio e 31 dicembre 2018

Finanziamenti fino ad un massimo di 3000 euro per spese di affitto di postazioni per il coworking: è quanto prevede l'iniziativa promossa dalla Regione Toscana, che fissa i criteri per l'assegnazione  di voucher per il coworking nell'ambito di misure a sostegno del lavoro autonomo.
 
Tra i requisiti per richiedere il voucher occorre essere residente e/o domiciliato in Toscana, avere partita IVA da non più di 12 mesi alla data di presentazione della domanda ed essere iscritto ad albi di ordini e collegi.
 

Il voucher per il coworking finanzia fino ad un massimo di 3.000 euro per le spese di affitto della postazione, all'interno di una serie di realtà toscane, indicati nel sito dalla Regione, per una durata minima di 6 mesi e massima di 12; inoltre è previsto fino ad un massimo di 500 euro per le spese di viaggio, vitto e alloggio, qualora sia attiva una collaborazione presso uno spazio di coworking all'estero nei paesi della UE o in un'altra regione italiana da effettuarsi all'interno della durata del contratto di affitto.
 
Nel 2018 sono due le scadenze per presentare le domande: la prima è al 31 luglio mentre la seconda è al 31 dicembre
 
La candidatura deve essere trasmessa tramite l'applicazione online sul sito della Regione Toscana.
Per tutte le informazioni è possibile consultare la pagina internet dedicata al servizio e/o scrivere a coworking@regione.toscana.it
 
Multiverso, realtà di coworking accreditata nell'albo dei fornitori qualificati con sedi di
Firenze (campo Marte e Santa Maria Novella), Lucca, Siena e Carrara ha avviato un servizio di consulenza per la presentazione delle domande. 

Per informazioni: contact@multiverso.net


Notizia pubblicata il 26/07/18
Stampa Pagina Stampa questa pagina

< Torna all'indice