Quote giornalisti

Il Consiglio dell’Ordine ha deciso di mantenere invariate le quote di iscrizione all’Albo per l’undicesimo anno consecutivo: l’ultimo aumento risale infatti al 2009.

 

 Il pagamento delle quote annuali (art. 29 del Regolamento della legge 69/1963) per il 2020 deve essere effettuato non prima del 2 gennaio 2020 ed entro il 31 gennaio 2020, questi gli importi:

·   professionisti, praticanti, pubblicisti ed elenco stranieri 95,00 euro (di cui 50 euro di competenza del Consiglio nazionale); se il pagamento avviene con modalità differente dal c/c postale la quota ammonta a 97,00 euro in quanto comprensiva del bollo per il rilascio della ricevuta. Qualora nel corso dell’anno l’iscritto abbia beneficiato di una pensione di invalidità, occorre contattare la segreteria dell’Ordine per poter beneficiare della riduzione della quota;

·   professionisti e pubblicisti titolari di pensione di anzianità con età inferiore a 68 anni come sopra. L’iscritto ha diritto alla riduzione di cui al punto successivo a partire dall'anno di compimento del 68° anno di età, previa presentazione di autocertificazione utilizzando il modello disponibile cliccando sul link sotto il testo;

·    professionisti e pubblicisti titolari di pensione di vecchiaia o invalidità 47,50 euro (di cui 25 di competenza del Consiglio nazionale).

 
In caso di pagamento oltre il 31 gennaio 2020, dovrà essere versata anche l’indennità per ritardato pagamento del 10%. L’importo dovuto diventerà pertanto di 104,50 (oppure 106,50 euro comprensivo di marca da bollo per versamenti effettuati con modalità differente dal c/c postale) invece di € 95,00 per la quota intera, 52,25 invece di 47,50 euro per la quota ridotta.

 
La data del 31 maggio 2020 è il termine ultimo per il pagamento della quota prima che vengano avviate le procedure di sollecito con addebito di diritti di segreteria.
 
La quota dovrà essere pagata con c/c postale nr. 20413506 intestato a “Ordine dei Giornalisti della Toscana”. Per versamenti tramite bonifico bancario, utilizzare il codice IBAN: IT51 V 0760102800 000020413506. Il bollino di convalida da applicare sulla tessera sarà poi recapitato via mail.

 

Si ricorda che la PEC è obbligatoria: se l’iscritto ne è sprovvisto, dovrà acquisirla e darne comunicazione immediata. Ai colleghi che non hanno comunicato l’attivazione della PEC, verrà applicato il raddoppio dei diritti di segreteria su tutti i servizi dell’Ordine.


Scarica Allegato Download Modello autocertificazione pensione